Il Santuario della Madonna della Grotta, situato nel comune di Praia a Mare, è posto all’interno di tre grotte, a circa 90 mt. sul livello del mare, ed è raggiungibile salendo una rampa pavimentata con ciotoli di mare, da cui possibile ammirare l’intero Golfo di Policastro. E' probabile che furono i monaci basiliani, arrivati in Calabria per sfuggire alla persecuzione iconoclasta sviluppatasi a Costantinopoli, a portare qui la statua della Madonna, ma la mancanza di notizie certe ha lasciato spazio alla leggenda secondo la quale fu lasciata in una delle tre grotte da un marinaio, poi scoperta da un pastorello muto che riacquisto miracolosamente la voce. Nella prima grotta vi è il grande masso arrotondato sul quale nel 1326, secondo la leggenda, fu deposta la statua; superati 40 gradini e tre pianerottoli si entra nella grotta più grande, il pavimento è quasi sempre bagnato dal gocciolio che scende dalla volta, sul lato destro la Cappella fatta costruire dal vescovo Tiberio Casentino nel XVI secolo; un'altra gradinata da accesso alla terza grotta, illuminata da un’apertura naturale, qui è stata costruita la cappella di forma rettangolare, sul fondo l’Altare Maggiore su cui è posta la statua della Madonna. L'anniversario dell'Incoronazione della Madonna si celebra nella terza domenica di Maggio, mentre dal 15 al 18 Agosto la festa patronale ricorda e celebra l’arrivo della Madonna alle grotte del Monte Vingiolo avvenuto il 14 agosto del 1326, particolarmente suggestiva la processione serale a mare del 15 agosto, la statua della Madonna viene posta su una grande barca e, con al seguito molte altre barche, prende il largo, gira intorno all’isola Dino e proseguendo lungo la costa, accolta da grande folla di fedeli e turisti, approda sulla spiaggia in direzione del Santuario, per fermarsi poi nella Chiesa S. Cuore.
Santuario della Madonna della Grotta